Insieme con l’Università Bocconi di Milano

Partnership tra il Premio Parete e la prestigiosa Università Bocconi di Milano. La Bocconi, tra le eccellenze accademiche a livello mondiale specializzata negli insegnamenti delle scienze economiche e sociali, giuridiche, manageriali, politiche, è considerata la migliore “graduate school” in Italia. «La volontà di finanziare una borsa di studio in Bocconi – ha affermato Donato Parete, figlio di Ermando e presidente del comitato scientifico del Premio Parete – è motivo di grande orgoglio e ci impegna a raggiungere un duplice obiettivo. Da un lato tramandare la testimonianza e le idee di mio padre anche in un contesto così prestigioso, lui che amava sempre sottolineare il valore della cultura tecnico-scientifica come base dello sviluppo e del progresso di ogni individuo e di ogni società; dall’altro contribuire a sostenere il percorso formativo di giovani meritevoli appartenenti all’ateneo». L’intesa prevede l’istituzione di una borsa di studio a beneficio di validi allievi, in un simbolico passaggio di testimone verso le nuove generazioni». Le aule dell’Università Bocconi in Via Sarfatti 25 rappresentano anche la sede per la cerimonia di consegna del Premio Parete: per il 2018 il riconoscimento è stato assegnato a Vittorio Colao, amministratore delegato di Vodafone, con la Borsa di studio conferita invece alla giovane allieva pescarese Chiara D’Ignazio.