A Chiara D’Ignazio la Borsa di studio Premio Parete

Assegnata a Chiara D’Ignazio la Borsa di studio Premio Parete 2018, in ricordo di Ermando Parete e volta a finanziare, in parte, il suo percorso triennale. La giovanissima studentessa è iscritta alla Bocconi, al primo anno del Bachelor Bemacs (Economics, management and computer science): corso di laurea interamente impartito in lingua inglese. Proviene dal liceo scientifico Leonardo Da Vinci di Pescara, dove si è diplomata con il massimo dei voti. «È stato il mio trampolino di lancio – sottolinea la D’Ignazio a margine della cerimonia 2018 del Premio Parete -. Mi ha permesso di scoprire la bellezza della cultura e del sapere da tanti punti di vista differenti. Mi ha circondato di stimoli, mi ha fatto vivere tante esperienze meravigliose, mi ha dato l’opportunità di comprendere il mio ruolo nella società e scegliere con consapevolezza il percorso universitario perfetto per me. Oggi vorrei ringraziare l’associazione Premio Parete e l’Università Bocconi per essere stata scelta come destinataria di questa borsa di studio nominale. Mi sento estremamente onorata perché, oltre ad avere un importante significato economico, ha come principale obiettivo quello di investire sul merito, sui giovani e sulla società del futuro».